Contatti

Trattamenti

Chirurgia Ambulatoriale

Chirurgia Ambulatoriale in anestesia locale

L’Equipe di Vene Varicose Padova è in grado di offrire ai propri Pazienti tutti i tipi di trattamento chirurgico per l’insufficienza venosa, e nello specifico: chirurgia tradizionale, chirurgia ambulatoriale estetica mini-invasiva, trattamenti endovascolari sotto controllo ecografico (Laser, Radiofrequenza, Schiume biocompatibili, Colla chirurgica).

 

  • • Flebectomia di Muller
    Consiste nell’asportazione dei tratti venosi varicosi mediante piccole incisioni cutanee (2mm), attraverso le quali vengono inseriti dei particolari strumenti atti a rimuovere le vene malate.
    E’ la tecnica di scelta quando la richiesta è prevalentemente estetica perchè consente di eliminare i rischi di danno collaterale insiti nelle tecniche ablative termiche (Laser e Radiofrequenza) e chimiche (Scleromousse e Colle chirurgiche). Per una buona riuscita richiede una dettagliata pianificazione ecografica e termografica pre-operatoria.

 

  • • Laser Endovenoso (EVLT)
    Questa tecnica consente di “bruciare” le vene malate in modo da provocarne una chiusura o un marcato restringimento, in modo da eliminare i reflussi patologici.
    Una fibra ottica viene inserita all’interno della vena malata sotto controllo ecografico, e attraverso l’erogazione di energia tramite luce laser si ottiene un’innalzamento della temperatura locale intorno ai 100-120°C che provoca un danno da ustione irreversibile alle pareti della vena trattata (sclerosi).
    Viene effettuata prevalentemente per trattare tratti venosi rettilinei o con modeste curvature, localizzati prevalentemente in profondità.
    Nella maggior parte dei casi deve essere abbinata alla Flebectomia di Muller.

 

  • • Radiofrequenza Endovenosa
    Questa tecnica è molto simile al Laser endovenoso: al posto di una fibra ottica, in questo caso viene inserita una sonda che “scalda” per contatto diretto le pareti della vena malata, portando la temperatura a circa 100-120°C. Anche in questo caso il risultato desiderato è una sclerosi del vaso.
    Il limite tecnico in questo caso è dato dall’anatomia vascolare, in quanto si possono trattare solo tratti venosi rettilinei e profondi rispetto al piano cutaneo.
    Come per la tecnica laser, anche con questa metodica è quasi sempre necessario l’abbinamento con la Flebectomia di Muller.

 

  • • Sclerosi con catetere
    Consiste nell’iniezione di schiume sclerosanti biocompatibili all’interno dei vasi malati per ottenerne la chiusura mediante lesione chimica della parete. La procedura necessita del monitoraggio in tempo reale mediante ecografia, e si presta a trattare quasi tutti i quadri anatomici, in particolar modo quelli dove le tecniche termiche (Laser e Radiofrequenza) sono precluse per caratteristiche anatomiche complesse.
    Ove necessario, il trattamento viene completato mediante Flebectomia di Muller nel corso della medesima seduta.

 

  • • Colla chirurgica
    L’obiettivo anche in questo caso è la chiusura di una vena malata, ottenuta mediante l’iniezione di colle chirurgiche biocompatibili (cianoacrilati) sotto monitoraggio ecografico. Se necessario, il trattamento viene completato mediante Flebectomia di Muller.

 

  • • Chirurgia emodinamica (CHIVA)
    Prevede il mantenimento in sede dei tratti venosi malati, e lo sfruttamento di particolari principi emodinamici che utilizzano il sistema delle “vene perforanti” attraverso delle legature venose selettive e l’interruzione dei collaterali varicosi. Necessita di un particolare mappaggio pre-operatorio, coadiuvato dall’utilizzo Termografia Digitale Vascolare.

 

  • • Crossectomia e Stripping
    E’ l’intervento chirurgico classico (ideato nei primi anni del 1900), effettuato in anestesia generale o spinale, proposto tuttora nelle strutture ospedaliere e presso molte cliniche private. Prevede un’interruzione delle vene all’inguine (o dietro al ginocchio) e l’asportazione totale o parziale del tronco safenico.
    A causa dell’elevata frequenza di danni nervosi collaterali e di recidiva varicosa, della vetustà della tecnica chirurgica e della necessità di esporre il Paziente ad inutili rischi anestesiologici, questo tipo di intervento NON VIENE ESEGUITO IN NESSUN CASO presso il nostro Centro.

 

Gli interventi di Chirurgia Ambulatoriale vengono effettuati presso:

    • • Sede di Padova (Studio Medico Associato “Vene Varicose Padova”)
    • • Sede di Resana – TV (c/o Poliambulatorio FisioAbilita)
    • • Sede di Mesagne – BR (c/o Apulia Diagnostic)

 

Tutte le tipologie di intervento prevedono l’utilizzo di sola anestesia locale in modo da consentire la deambulazione immediata e il ritorno a casa dopo circa un’ora dal termine della procedura.

Grazie a innovative tecniche mini-invasive è possibile evitare i punti di sutura e limitare l’utilizzo delle calze elastiche a soli 5 giorni nel post-operatorio.

      • •  procedura chirurgica ambulatoriale
      • •  anestesia: locale
      • •  utilizzo di calza elastica: SI (5 giorni)
      • •  recupero: immediato
      • •  costo trattamento: da 300€ a 6000€

 

 

Trattamenti Ambulatoriali ed Estetici

Emodinamica Ambulatoriale

      • • Scleromousse sotto controllo ecografico: correzione di insufficienza venosa safenica ed extrasafenica non chirurgica mediante infusione di farmaci ad azione sclerosante locale.

Viene effettuata in previsione degli interventi chirurgici per ridurre il calibro delle vene da operare, in modo da limitare al minimo l’invasività chirurgica preservando al massimo il circolo safenico ed extrasafenico. E’ anche indicata come ciclo di mantenimento annuale dopo trattamento chirurgico.

I trattamenti ambulatoriali prevedono un numero variabile di sedute, della durata media di 15 minuti ciascuna, al termine delle quali è possibile riprendere immediatamente le normali attività quotidiane.

      • •  trattamento ambulatoriale
      • •  utilizzo di calza elastica: da valutare in base all’anatomia
      • •  numero di sedute per ciclo: da 4 a 10
      • •  cicli consigliati all’anno: 2
      • •  costo a seduta: da 150€ a 250€ (in base al tipo di tecnica)

 

Estetica Vascolare

Eliminazione dei capillari, trattamenti di mantenimento, correzione di inestetismi post-gravidici.

 

      • • Scleroterapia estetica
        Consiste nell’iniezione di farmaci biocompatibili che permettono di chiudere e/o restringere le vene del circolo superficiale refluenti e antiestetiche. E’ universalmente riconosciuta come la tecnica più sicura per correggere gli inestetismi dovuti a capillari e varici di piccolo calibro.
        Presso le nostre Sedi utilizziamo differenti farmaci in base al tipo di inestetismo e al fototipo cutaneo.
        Può essere effettuata in tutti i periodi dell’anno (incluso quello estivo) e non necessita dell’uso di calze elastiche.
      • • Laser transcutaneo
        Poco efficacie per quanto riguarda i capillari degli arti inferiori, può essere utile per trattare inestetismi vascolari molto localizzati (di pochi centimetri), generalmente come eventuale rifinitura di un precedente trattamento sclerosante.

 

I trattamenti di Estetica Vascolare vengono effettuati in tutti i mesi dell’anno, incluso il periodo estivo: le tecniche e i farmaci utilizzati sono indolori e non provocano irritazione cutanea, consentendo di esporsi al sole pochi giorni dopo il trattamento.

E’ previsto un ciclo di sedute della durata media di 30 minuti ciascuna che non richiede alcun tempo di recupero nè l’uso di calze elastiche.

      • •  trattamento ambulatoriale
      • •  utilizzo di calza elastica: NO
      • •  numero di sedute per ciclo: da 4 a 10
      • •  cicli consigliati all’anno: 2
      • •  costo a seduta: da 150€ a 250€ (in base al tipo di tecnica)

 

Terapia conservativa

In alcune situazioni (gravidanza e allattamento, convalescenza dopo interventi chirurgici, etc.) può essere indicato ricorrere ancora alla tradizionale elastocompressione con calze elastiche, che rimane tuttora un metodo efficace e sicuro per ridurre i sintomi e i segni cutanei dell’insufficienza venosa, unitamente all’assunzione di preparati farmaceutici che migliorano le condizioni del microcircolo.